Tè ad alto contenuto di caffeina

 

Quali sono i tè con più caffeina? Ecco la nostra lista dei migliori tè ad alto contenuto di caffeina:

1. Matcha

 

Il Matcha è un tè verde in polvere ottenuto da foglie di tè macinate a pietra e prodotto principalmente in Giappone. Il Matcha è ricco di caffeina per diversi motivi.

Innanzitutto, quando si beve una tazza di matcha si consumano foglie di tè intere, piuttosto che un’infusione diluita come quella che si ottiene bevendo una tazza di tè tradizionale.

Ciò significa che si ottiene una dose concentrata di molti dei composti benefici presenti nel tè, tra cui caffeina, l-teanina e antiossidanti.

Le piante di tè utilizzate per produrre il matcha vengono ombreggiate per diverse settimane prima del raccolto, il che aumenta ulteriormente il contenuto di caffeina.

2. Tè nero

 

Anche il tè nero tende ad avere un alto contenuto di caffeina. Molte miscele per la colazione, come l’Irish Breakfast e l’English Breakfast, sono preparate con tè neri indiani della varietà Camellia sinensis var. assamica, che tendono ad avere un alto contenuto di caffeina.

Le miscele di tè nero sono spesso tritate grossolanamente in foglie di tè più fini, il che può aumentare il contenuto di caffeina.

Infine, i tè neri tendono a essere preparati con acqua più calda e a rimanere in infusione per un tempo più lungo: entrambi i fattori possono determinare una tazza di tè particolarmente ricca di caffeina.

3. Tè Pu-erh

 

I tè Pu-erh sono tè invecchiati prodotti comunemente in Cina. Questi tè hanno un sapore ricco e terroso, hanno un colore nero inchiostro e tendono ad avere un elevato contenuto di caffeina.

Come i tè neri, i tè pu-erh sono spesso preparati utilizzando acqua calda e facendo macerare le foglie di tè per un periodo di tempo più lungo, il che si traduce in una tazza di tè più forte e con più caffeina.

Il pu-erh maturo (shou), fermentato con il metodo della pila umida, tende ad avere un contenuto di caffeina più elevato rispetto al pu-erh crudo (sheng), fermentato secondo i metodi tradizionali.

4. Tè verde giapponese

 

In Giappone, alcuni tipi di piante di tè speciali vengono ombreggiate per diverse settimane prima del raccolto, il che aumenta i livelli di caffeina presenti nel tè.

Le piante di Gyokuro e di matcha sono entrambe ombreggiate per tre settimane prima del raccolto, mentre le piante di Kabusecha sono tipicamente ombreggiate per circa due settimane prima del raccolto.

Ciò significa che questi tè tendono ad avere un contenuto di caffeina più elevato rispetto ad altri tipi di tè verde. Inoltre, i tè verdi giapponesi vengono solitamente cotti al vapore per arrestare il processo di ossidazione, il che aumenta il contenuto di caffeina presente nel tè.

5. Il mate

 

Lo yerba mate contiene caffeina, ma in realtà non è legato alla pianta del tè. Originario del Sud America e popolare in paesi come l’Argentina e il Cile, il mate è in realtà una specie della pianta dell’agrifoglio.

Il mate tende ad avere un elevato contenuto di caffeina, quasi pari a quello del caffè. Il mate può essere consumato da solo o come ingrediente di miscele aromatizzate.

 

Altri tè con caffeina

 

Anche se i tè sopra elencati sono particolarmente ricchi di caffeina, tutti i tè prodotti dalla pianta camelia sinensis contengono una certa quantità di caffeina.

In generale, i tè neri e i tè pu-erh sono quelli che contengono la maggiore quantità di caffeina, seguiti dai tè oolong, dai tè verdi, dai tè bianchi e dai tè viola.

Tuttavia, poiché il contenuto di caffeina di una tazza di tè preparato dipende da molti fattori diversi, anche i tè appartenenti alle stesse categorie generali possono avere livelli di caffeina diversi.

 

Poiché la caffeina può influenzare le persone in modo molto diverso, a seconda della loro chimica corporea e delle loro predisposizioni, è difficile prevedere l’effetto della caffeina contenuta in un particolare tè.

Se siete preoccupati di consumare troppa caffeina, provate a limitare il consumo di tè con caffeina a una o due tazze al giorno ed evitate di bere tè con caffeina nel pomeriggio o alla sera.

D’altra parte, se state cercando di aumentare il vostro apporto di caffeina, i nostri tè ad alto contenuto di caffeina potrebbero fare al caso vostro! Sia che scegliate un pu-erh ricco e terroso, una ciotola di matcha meditativo o un tè ad alto contenuto di caffeina, vi daranno sicuramente la carica di energia necessaria per affrontare la giornata.

 

Foto di yuteahouse

Fattori importanti tra caffeina e tè

 

Il contenuto di caffeina presente nel tè varia a seconda di diverse variabili e può essere influenzato dalle proprietà contenute nel tè stesso e dai diversi metodi di infusione e preparazione. Tra queste vi sono:

 

Varietà di tè

Tutti i tè sono prodotti dalla stessa pianta. La pianta del tè (camelia sinensis) ha due varietà principali: la camelia sinensis var. sinensis, coltivata principalmente in Cina, e la camelia sinensis var. assamica, coltivata principalmente in India. I tè prodotti dalla varietà camellia sinensis var. assamica tendono ad avere livelli di caffeina più elevati.

 

Tempo di raccolta

In generale, i tè raccolti in primavera hanno un livello di caffeina più elevato rispetto a quelli raccolti più tardi nel corso dell’anno. Ciò include tè come i tè bianchi a punta d’argento (silver needle) e i tè Darjeeling first flush.

I tè raccolti in primavera tendono a essere composti da foglie e germogli più piccoli, il che contribuisce anche al loro livello di caffeina più elevato.

 

Pratiche colturali

Anche alcune pratiche colturali possono influenzare il contenuto di caffeina del tè. In particolare, l’ombreggiamento delle piante di tè per diverse settimane prima del raccolto aumenta notevolmente il contenuto di caffeina.

Questo è uno dei motivi per cui il matcha, così come altri tè giapponesi coltivati all’ombra come il Gyokuro e il Kabusecha, sono particolarmente ricchi di caffeina.

 

Metodi di lavorazione

I livelli di caffeina possono variare anche in base al modo in cui il tè viene lavorato. Ad esempio, il matcha viene prodotto macinando le foglie intere di tè verde in una polvere fine, il che aumenta drasticamente il contenuto di caffeina, poiché quando si beve una tazza di matcha si consuma l’intera foglia di tè.

Allo stesso modo, i tè macinati finemente, come l’Irish Breakfast, tendono ad avere un contenuto di caffeina più elevato rispetto ai tè sfusi più corposi.

 

Tempo di macerazione

Più a lungo si macera il tè, più alto sarà il contenuto di caffeina. Questo è uno dei motivi per cui i tè neri, che tendono a rimanere in infusione per un periodo di tempo più lungo rispetto ad altri tipi di tè, sono più ricchi di caffeina.

I tempi di infusione più brevi tendono a dare un livello di caffeina più basso, il che significa che i tè che vengono messi in infusione solo per uno o due minuti, come il tè verde e il tè bianco, hanno spesso un contenuto di caffeina inferiore.

 

Temperatura dell’acqua

La temperatura dell’acqua è un altro fattore importante quando si parla del contenuto di caffeina di una tazza di tè. Il tè preparato con acqua bollente, come il tè nero o il tè pu-erh, ha solitamente un contenuto di caffeina più elevato.

Il tè preparato con acqua più fredda, come il tè verde, tende a contenere meno caffeina.

 

Quantità di foglie di tè

Maggiore è il rapporto tra foglie di tè e acqua, maggiore sarà la quantità di caffeina presente in una tazza di tè. Se vi piace il tè più forte, potete aggiungere più foglie di tè all’infusore per ottenere una tazza più forte e ricca di caffeina.

 

Poiché il contenuto di caffeina presente nel tè dipende da tanti fattori diversi, può essere difficile determinare l’esatto contenuto di caffeina di un determinato tè. In generale, i tè neri, i tè pu-erh e i matcha tendono ad avere un elevato contenuto di caffeina, mentre altri tipi di tè come il tè bianco, il tè verde e il tè oolong tendono ad avere un contenuto inferiore.

È importante ricordare che queste sono solo linee guida generali: il contenuto effettivo di caffeina presente in una particolare tazza di tè può variare notevolmente da un tè all’altro, anche se si tratta di tè appartenenti alla stessa “categoria”.

 

Inoltre, la caffeina presente nel tè può avere effetti diversi su persone diverse, a seconda della loro sensibilità alla caffeina e della loro particolare biochimica. Alcune persone rimangono sveglie tutta la notte se bevono un sorso di tè con caffeina dopo mezzogiorno, mentre altre possono consumare caffeina fino a sera senza subire effetti negativi.

La sensibilità alla caffeina tende inoltre ad aumentare con l’età, per cui con l’avanzare dell’età si può essere più sensibili ai tè ad alto contenuto di caffeina.

 

Caffeina e L-teanina

 

A differenza di altre bevande contenenti caffeina, come il caffè o le bevande energetiche, il tè prodotto dalla pianta di camelia sinensis contiene sia caffeina che un composto unico noto come l-teanina. Mentre la caffeina è uno stimolante, la l-teanina agisce per ridurre lo stress e favorire la calma e il rilassamento.

Insieme, molte persone descrivono la caffeina e la l-teanina come aventi un effetto meditativo, ideale per la concentrazione. Il Matcha e i tè verdi coltivati all’ombra, come il Gyokuro e il Kabusecha, tendono ad avere un contenuto particolarmente elevato di l-teanina, ma tutti i veri tè contengono sia l-teanina che caffeina.

Questa combinazione può far sì che gli effetti della caffeina vengano percepiti in modo leggermente diverso, con una sensazione meno nervosa e un effetto più calmo ed energizzante.

Scopri di più sulla l-teanina e i suoi benefici per la salute!

 

Domande frequenti

 

Il tè verde contiene caffeina?

 

Il tè verde contiene caffeina, ma di solito ha un contenuto di caffeina inferiore rispetto al tè nero e al tè oolong. Fanno eccezione i tè verdi coltivati all’ombra, come il Kabusecha e il Gyokuro, che tendono ad avere un elevato contenuto di caffeina.

 

Tutti i tè contengono caffeina?

 

Tutti i tè prodotti dalla pianta della camelia sinensis contengono caffeina, compresi il tè nero, il tè verde, il tè oolong, il tè bianco, il tè pu-erh e il tè viola. Sebbene non sia correlato alla pianta del tè, anche il mate ha un elevato contenuto di caffeina. Le tisane e i tè rooibos non contengono caffeina.

 

Quali sono i tè con più caffeina?

 

Il Matcha tende ad avere la maggior quantità di caffeina tra tutti i tipi di tè. Questo perché quando si beve il matcha si ingeriscono foglie di tè intere. Dopo il matcha, il tè nero e il tè pu-erh sono particolarmente ricchi di caffeina.

 

Articoli simili:

Articoli simili

Follow Us

Iscriviti!

Entra a far parte della nostra community!

Ricevi ricette, informazioni utili e idee per soprendere i tuoi amici e familiari!