Che cos’è il tè decaffeinato?

Il tè decaffeinato è un tè con caffeina naturale che è stato sottoposto al processo di decaffeinizzazione per rimuovere quasi il 100% della caffeina dalle foglie di tè. Il tè decaffeinato, quindi, non è la stessa cosa del tè senza caffeina.

Il tè senza caffeina è naturalmente privo di caffeina e non deve essere sottoposto ad alcun processo di decaffeinizzazione (come per esempio le tisane).

La maggior parte di queste, appunto, è priva di caffeina, con alcune eccezioni come la Yerba Mate, la Guayusa e lo Yaupon, per lo più disponibili come tè in foglie sfuse, e il guaranà, solitamente disponibile in polvere e talvolta aggiunto ad alcune miscele di tè.

Pertanto, il tè decaffeinato conterrà sempre una quantità molto, molto ridotta di caffeina, mentre il tè senza caffeina ne sarà privo.

 

Quanta caffeina c’è nel tè decaffeinato?

I tè decaffeinati hanno di solito meno del 2% di caffeina rispetto alla quantità iniziale. Le norme della FDA stabiliscono che le bevande decaffeinate devono contenere meno del 2,5% del loro contenuto originale di caffeina.

Ciò significa che i tè naturalmente ricchi di caffeina avranno un contenuto di caffeina più elevato una volta decaffeinati, rispetto ai tè naturalmente poveri di caffeina. Vediamo un esempio ipotetico per capire meglio il processo.

 

Tè Matcha vs Tencha

Per esempio, il matcha ha circa 30 mg di caffeina per 1 grammo di polvere di tè. Si ottiene da foglie di tè verde macinato. Prima di essere macinate con un mulino a pietra, queste foglie sono chiamate tencha.

Anche il tencha contiene circa 30 mg di caffeina per 1 grammo di foglie secche. Quando si prepara una tazza di matcha, si utilizzano circa 2 grammi di tè in polvere. Ciò significa che il tè decaffeinato conterrà circa 1,5 mg di caffeina.

Ma se si preparano 2 grammi di tè tencha, il contenuto sarà ancora minore, perché non tutta la caffeina del tencha sarà estratta.

 

Questo poiché bevendo il matcha, si introdurranno nel proprio organismo tutte le sostanze presenti nella polvere, mentre se si beve il tencha, essendo un’infuso e non una polvere concentrata, si avranno meno sostanze disciolte nell’acqua.

 

Matcha vs. tè Assam

Ma se utilizziamo un altro tè come esempio, come il tè Assam orange pekoe, che ha circa 20 mg di caffeina per grammo di foglie essiccate[1], si può ottenere una tazza di tè molto più forte.

Ad esempio, se si utilizzano circa 3 grammi di foglie di tè, si possono estrarre potenzialmente 60 mg di caffeina. Se si utilizzano 4 grammi, la quantità sale a 80 mg per tazza. Ciò significa che una tazza di 3 grammi di Assam decaffeinato in foglie sfuse può avere anche 1,5 mg di caffeina in totale.

Tuttavia, una tazza di tè Assam decaffeinato preparato con 3 grammi di foglie di tè avrà meno caffeina di una tazza di matcha decaffeinato.

 

Perché? Perché il tè Assam, proprio come il tencha, viene preparato in infusione e non disciolto come il matcha. Ciò significa che da 3 grammi di foglie di tè non si estraggono tutti i 60 mg.

Pertanto, se siete ancora preoccupati per il contenuto di caffeina nel vostro tè decaffeinato, utilizzate semplicemente meno foglie di tè e non fatele macerare troppo. Inoltre, è possibile che la polvere di tè contenuta nelle bustine contenga più caffeina del tè sfuso.

Alcuni studi hanno dimostrato che nel tè Assam la polvere può contenere 10 mg[2] di caffeina in più rispetto al tè Orange Pekoe per ogni grammo di foglia.

 

Tuttavia, i tè verdi decaffeinati sono meno numerosi dei tè neri decaffeinati e né il tencha né il matcha si trovano spesso decaffeinati. Torneremo su questo punto un po’ più avanti.

 

Tè senza caffeina e tè decaffeinati

Ci si può chiedere: se esistono tè naturalmente privi di caffeina, perché scegliere un tè decaffeinato? La risposta è semplice: per il sapore e i benefici.

Tutti i tè decaffeinati sono prodotti dalla pianta del tè Camellia sinensis. Questa pianta ha una composizione chimica unica.

I tè bianchi, gialli, verdi, oolong, neri e viola sono tutti prodotti a partire dalla pianta Camellia sinensis, ma sono sottoposti a metodi di coltivazione, raccolta e lavorazione diversi che finiscono per modificare anche la composizione chimica delle foglie di tè.

 

Ecco perché alcuni tè sono più ricchi di caffeina, altri di EGCg, una potente catechina che può apportare numerosi benefici alla salute, e altri ancora hanno un elevato contenuto di L-teanina.

Ad esempio, sia l’EGCg che la L-teanina sono abbondanti solo nella Camellia sinensis. Se si desidera includere l’EGCG nella propria dieta, il tè bianco e quello verde sono i migliori da bere.

Entrambi contengono caffeina, a volte anche più del tè nero. Se invece scegliete un tè naturalmente privo di caffeina, come il rooibos, non conterrà caffeina, ma non conterrà nemmeno l’EGCG.

Il rooibos, tuttavia, contiene diversi antiossidanti che possono apportare una miriade di benefici.

 

Ecco perché la decaffeinizzazione è importante. I tè decaffeinati continuano a fornire benefici per la salute, ma con una quantità trascurabile di caffeina.

 

Quali qualità devo cercare in un buon tè decaffeinato?

Quando si sceglie un tè decaffeinato, è importante sapere come è stato prodotto. I tè possono essere decaffeinati utilizzando diversi processi di decaffeinizzazione.

Per molto tempo i tè decaffeinati hanno avuto la cattiva reputazione di non essere salutari come i tè non decaffeinati e di essere addirittura potenzialmente pericolosi.

Questo perché esistono diversi processi di decaffeinizzazione che includono solventi chimici come il cloruro di metilene o l’acetato di etile. 

Ma possono essere decaffeinati anche utilizzando anidride carbonica o acqua.

 

Inoltre, fino a poco tempo fa molti bevitori di tè non gradivano il sapore del tè decaffeinato, in quanto diverso da quello del tè normale.

Tuttavia, le tecnologie sviluppate hanno permesso di decaffeinare il tè non solo in modo sicuro, ma anche preservando la maggior parte dei nutrienti e del sapore naturale. Questa tecnica è chiamata decaffeinizzazione con CO2.

Il quarto metodo di decaffeinizzazione, l’estrazione con acqua, viene utilizzato molto meno per il tè che per il caffè, perché, pur essendo molto sicuro, può eliminare non solo la caffeina, ma anche il sapore.

I metodi che utilizzano solventi possono avere un impatto significativo sul sapore e sulla salute in modi diversi.

 

Proprio come qualsiasi altro tè, il tè decaffeinato di alta qualità dovrebbe avere delle belle foglie.

Molte di esse saranno rotte, ma non dovrebbero avere un aspetto stantio. Anche il tè decaffeinato dovrebbe avere un odore gradevole, proprio come tutti i tè non decaffeinati.

I migliori tè decaffeinati sono decaffeinati con i migliori metodi disponibili che preservano il sapore e i benefici. Il sapore dovrebbe essere quello di qualsiasi altro tè di qualità.

 

Foto di gosantoz

I migliori tè decaffeinati

 

 La maggior parte dei tè decaffeinati è di colore nero e, a differenza del tè verde, ci sono diversi tipi tra cui scegliere: dai tè Ceylon decaffeinati ai tè Assam decaffeinati e Darjeeling decaffeinati.

Il motivo potrebbe essere che i processi di decaffeinizzazione più comunemente utilizzati sono difficili da usare con il tè verde. Ad esempio, se le foglie vengono immerse in acqua molto calda e bollente durante la decaffeinizzazione, è molto più facile che si rovinino.

I tè verdi sono molto delicati e una volta bruciati, sono rovinati irrimediabilmente. Sono disponibili anche tè bianchi e oolong decaffeinati, ma non sono così comuni come i tè neri decaffeinati

 

Il miglior tè verde decaffeinato

 1. Sencha decaffeinato

Il Sencha è uno dei rari tè verdi disponibili in versione decaffeinata, con qualche altra opzione, solitamente generica. Il Sencha è un tè verde tradizionale giapponese. Viene cotto al vapore e ha un sapore erbaceo e vegetale rinfrescante.

 2. Tè verde decaffeinato al gelsomino

L’altro tipo di tè verde decaffeinato disponibile è il popolare tè profumato al gelsomino. Il tradizionale tè verde al gelsomino è un tè con una forte base di tè verde, naturalmente profumato con fiori freschi di gelsomino.

Controllare l’etichetta di una miscela decaffeinata per scoprire quali sono gli ingredienti esatti e come è stata prodotta.

Il miglior tè nero decaffeinato

 3. Tè Assam TGFOP

 

Il tè Assam è uno dei migliori tè neri decaffeinati. Ha una nota di malto unica e un sapore forte e deciso. Il tè Assam decaffeinato deve essere corposo e abbastanza forte da essere servito con il latte.

 4. Tè English Breakfast

 

Il tè decaffeinato English Breakfast è uno dei tè decaffeinati più popolari al mondo. È difficile immaginare una colazione senza una tazza di tè nero liscio e deciso.

L’English Breakfast è una miscela di diversi tè, di solito Assam, Darjeeling, Kenya e Ceylon. Se si vuole evitare la caffeina, ma si vuole comunque godere di una tazza robusta e corposa, questo tè è un’ottima scelta.

 

I migliori tè decaffeinati aromatizzati

 5. Tè nero alle bacche di Acai

 

Leggermente dolce e profonda, questa miscela di tè nero senza caffeina è così corposa che si può bere con un po’ di panna montata al posto del latte normale e trasformarla in un delizioso dessert al tè. Adatto a qualsiasi ora del giorno e della notte 🙂

 6. Tè nero alla crema irlandese

 

Se volete vedere quanto può essere morbido, delizioso e corposo il tè decaffeinato, l’Irish Cream è un’opzione decaffeinata straordinaria. È leggermente dolce, e corposo.

Al posto dell’amarezza, si avverte una leggera nota di vaniglia, che avvolge delicatamente il tè nero in una deliziosa crema. Si abbina bene con latte e zucchero.

 

Il miglior tè senza caffeina

 7. Rooibos

 

Se volete che la vostra tazza di tè fornisca anche antiossidanti, ma non volete bere tè decaffeinato, il rooibos può essere un’ottima alternativa. È ricco di antiossidanti e può fornire molti benefici per la salute.

Il tè rooibos è disponibile in centinaia di gusti e può essere preparato in tutti i modi possibili e immaginabili, dal caffellatte al tè freddo.

 8. Miele di bosco, o honeybush

 

L’Honeybush è un parente più dolce del rooibos. Ha un aspetto molto simile al rooibos, ma ha un sapore meno terroso e leggermente più dolce. Può fornire molti benefici e può essere utilizzato per preparare deliziose miscele prive di caffeina.

 

 

 

Disclaimer: questo articolo è solo a scopo informativo. Non intende sostituire la consulenza medica, la diagnosi o il trattamento. Ogni persona è diversa e può reagire in modo diverso a erbe e tè diversi. Non utilizzare mai tè o erbe per trattare da soli condizioni mediche gravi. Consultare sempre un medico professionista prima di scegliere rimedi casalinghi.

 

Riferimenti:

 

[1] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5380613/

 

[2] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5380613/

 

Articoli simili:

Articoli simili

Follow Us

Iscriviti!

Entra a far parte della nostra community!

Ricevi ricette, informazioni utili e idee per soprendere i tuoi amici e familiari!